Il corpo risvegliato© – i passi

Il corpo risvegliato© – i passi

Chiamo il mio approccio Il Corpo Risvegliato©, un paradosso, per dire: quando ti senti perduto, riparti dal corpo – questo stesso corpo, il risvegliato. È il corpo sentito più che pensato – sentito in un ascolto totale, percepito in una sensazione globale. Allora ciò che resta è espansione, spaziosità senza forma, senza egocentrismo, il tempio senza mura di ciò che è, non la facciata della tua supposta identità.

 

Ci accontentiamo della soddisfazione momentanea quando è all’appagamento che siamo destinati.

 

 

 Il corpo e l’identità – chi sono io?
Consapevolezza corporea, meditazione, inquiry – auto-indagine o indagine di sé
Corpo e consapevolezza sono tutt’uno. Meditare è frequentare se stessi, è intimità con il “nostro” essere, entrando in ogni stanza, ogni soffio, ogni pertugio della “sua carne”. L’arte dell’intimità con me stesso. Non c’è mindfulness senza bodyfulness.

 l’Appartenenza
Costellazioni familiari – approccio Hellinger – originale
 Si tratta di un approccio sistemico in grado di far emergere ciò che limita la pienezza della vita, e dell’amore. Ciò che, nel profondo, ostacola la serenità nelle relazioni, in ogni ambito, compresa quella con il nostro corpo e la sua salute. Una modalità sorprendente, nel restituirci un senso di pacificazione con noi stessi, di amorevole interconnessione con i nostri cari, con i colleghi e alfine con il mondo. Nel corpo si specchia tutta la famiglia.

 Il sesso e la sessualità
sesso, amore e intimità: la pratica dell’unione, l’arte dell’intimità con l’altro.
L’esperienza sessuale è un’esperienza divina. La presenza, l’intimità profonda, trasformano l’atto fisico in qualcosa di bello e significativo. Gli organi sessuali sono strumenti d’amore e al servizio dell’amore.  L’amore viene amando, e amando con il corpo.

Le proposte 2019-20:
– incontri settimanali e intensivi di meditazione, mindfulness e indagine di sé
  dal 7 ottobre 2019, il lunedì, mattina ore 7:00 sera ore 21:00.
Gli eventuali intensivi sono concordati con i partecipanti.
– Laboratori di nuove costellazioni familiari
  19 ottobre, 2 dicembre, 8 febbraio, 6 aprile, 6 giugno – ore 9:15-12:30 o 20:45-23:00
– In cerchio: il riconoscimento e la valorizzazione del femminino – incontri continuativi
dal 3 ottobre 2019 – ore 20:45
L’arte dell’intimità – una proposta che si snoda in quattro fine settimana (leggi sotto le date)
Incontri individuali per singoli e coppie, anche on line.

L’arte dell’intimità
Un’educazione relazionale – affettiva che ritrovi l’ala mancante della meditazione, della sistemica, della celebrazione, del ricordo e dell’indagine di sé, della presenza nella sessualità.
L’amore attende di aprire gli occhi su i vari copioni dettati dalla repressione e dalla liberazione per restituire a uomo e donna le loro competenze naturali, farsi cammino verso il trascendente e la generazione di un essere umano più evoluto e appagato.

Perché?
In una cultura, in cui il manuale d’istruzioni, in fatto d’intimità, appare sempre più ispirato alla pornografia, percepisco il bisogno di una forma di educazione per adulti che restituisca sacralità al corpo, armonia alle relazioni, integrità e potere sacro alla sessualità. Un’educazione, nel senso originale del termine – portare a espressione, che copra il posto vacante tra quei pochi elementi educativi raccolti in modo sporadico ed emozionale dalle varie figure affettive, sociali, mediche e i troppi elementi diseducativi, derivanti dalla cultura mediatica intrisa di messaggi sessuali, amore romantico e pornografia. C’è molta cecità sull’amore – soprattutto sull’amore fisico. E tutto l’amore ne dipende.

Per Chi?
Per chi desidera uscire dalla costrizione del personaggio imparando a riconoscere la sua naturale identità. Per chi  anale a vivere con maggior pienezza il corpo, le relazioni in tutti gli ambiti, il sesso e l’amore.  Per chi aspira a un’intimità più vera e appagante. Ma anche per operatori e professionisti nel campo dell’educazione sessuale, della ginecologia, dell’ostetricia, delle relazioni di coppia e del relazionarsi in genere.

I quattro weekend:
►> Sì, al corpo!
23-24 novembre
► Respiro, presenza e intimità
25-26 gennaio
► Il legame e i copioni familiari
21-22 marzo
► sesso, amore e intimità
23-24 maggio

Gli incontri, salvo i residenziali, trovano sede al Centro di ricerca Ky, Via Chiaramonti 12/7, Cesena (FC)
Clicca >qui per i temi trattati e il programma

Cosa favorisce “l’arte dell’intimità”?
❖ Il risveglio e l’apertura del campo energetico, dell’intelligenza corporea e della sensorialità.
❖ Una maggiore integrazione tra la parte alta e bassa del corpo. Il loro scollamento è alla base di molti disturbi di natura sessuale.
❖ L’Amplificazione dell’Ascolto del corpo interiore.
❖ Una maggiore presenza emozionale e del copione.
❖ Una maggiore comprensione del fenomeno sesso.
❖ Lo sviluppo del senso di neutralità nei confronti di fatti o persone che potrebbero aver innescato in passato reazioni e modelli ripetitivi.
❖ L’apprezzamento e la forza del silenzio
❖ L’approfondirsi del senso di connessione con te stesso, con l’altro e con il tutto.
❖ Alcune chiavi che nutrano la risonanza per “invitare” un partner in sintonia con la nostra esplorazione dell’intimità e della vita.
❖ L’approfondirsi dell’amore dentro se stessi e con il partner
❖ Alcune chiavi per mantenere vivo e nuovo l’amore nell’intimità.
❖ Maggior benessere e leggerezza in tutti i campi di relazione.